Contattaci

Produrre Chianti
Caratteristiche e disciplinare

Azienda Agraria Antico Colle di Andrea Frangiosa

L’Italia è fra i primi produttori di vino al mondo. Oltre a produrne in grandi quantità e di elevatissima qualità, ne produce anche in un grande numero di tipologie. Basti pensare che nel nostro Paese sono registrate oltre 500 varietà di viti da vino, da cui si ricavano centinaia di vini diversi.
Fra questi ben 78 sono DOCG, 341 DOC e numerosi IGT.
Il Chianti è una delle DOCG più apprezzate e conosciute, sia nel nostro Paese che all’estero e oggi vogliamo parlare proprio di lui.
Dove si produce il vino Chianti? Quand’è che un vino può essere chiamato Chianti? Quali sono le sue caratteristiche?

Chianti DOCG


La produzione dei vini DOCG, DOC e IGT segue una regolamentazione rigorosa. Ogni vino che rientri in queste categorie ha un proprio disciplinare di produzione. Tanto più alta è la qualità del vino, tanto più rigide sono le regole contenute in esso. Questo serve a garantire uno standard produttivo molto alto, corrispondente alla qualità del prodotto immesso sul mercato.
Il Chianti è una delle 78 DOCG italiane, quindi anche per la sua produzione c’è un disciplinare da seguire in tutto e per tutto.

Dove si produce il Chianti


Il Chianti viene prodotto in un’area molto estesa della Toscana ed è uno dei nomi più prestigiosi della regione nonché d’Italia.
Vista la vastità del territorio di produzione si è resa necessaria un’ulteriore distinzione all’interno di esso. Infatti, oltre a individuare le tre tipologie Chianti, Chianti Superiore e Chianti Riserva, esiste anche una suddivisione in sottozone: Chianti Colli Aretini, Chianti Colli Fiorentini, Chianti Colli Senesi, Chianti Colline Pisane, Chianti Montalbano, Chianti Montespertoli e Chianti Rufina.

L’uvaggio secondo il disciplinare


Ogni tipologia di Chianti ha caratteristiche peculiari, legate strettamente alla zona di produzione e al modo in cui viene composto l’uvaggio. Il disciplinare, infatti, stabilisce che per la produzione di vino Chianti debba essere presente una percentuale di Sangiovese non inferiore al 70% che può arrivare anche al 100%. Per un massimo del 30% possono essere utilizzati anche altri vitigni idonei alla coltivazione nell’ambito della regione Toscana. Inoltre, è ammesso anche l’utilizzo di un 10% massimo di uve di vitigni a bacca bianca, di un’unica tipologia o più tipologie insieme. Infine, i vitigni Cabernet Franc e Cabernet Sauvignon non potranno, singolarmente o congiuntamente, superare il limite massimo del 15%.

Le caratteristiche del vino Chianti DOCG


Come si presenta il Chianti DOCG nei nostri bicchieri? Il Chianti è un vino di colore rosso rubino vivace, che tende al granato con l’invecchiamento.
Ha un profumo intenso ed elegante, con note di viola mammola e piccoli frutti rossi.
Al palato risulta molto armonico: è secco, sapido e leggermente tannico; tende a diventare morbido e vellutato con l’invecchiamento.






Vuoi informazioni per il tuo acquisto ?

Siamo a tua disposizione per ogni chiarimento o supporto, puoi chiamarci telefonicamente o contattarci tramite whatsapp cliccando i bottoni

+390578707828 WhatsApp

oppure inviarci la tua richiesta compilando il modulo con i tuoi dati

Riempi il modulo per inviarci una mail

     


Formula di acquisizione del consenso dell'interessato
Clicca qui per l'informativa Privacy Contatti ex art. 13 Reg. (UE) 2016/679
Clicca qui per l'informativa Privacy Newsletter ex art. 13 Reg. (UE) 2016/679
L'interessato acquisite le informazioni dal Titolare, presta il consenso per le finalità sotto riportate.

I campi contrassegnati con l'asterisco sono obbligatori.